Civitas Sacra: la Cattedrale di San Giacomo a Sebenico in ogni dettaglio

Civitas Sacra: la Cattedrale di San Giacomo a Sebenico in ogni dettaglio »

L’ opera geniale di Giorgio di Matteo, di Nicolò Fiorentino e degli altri artisti, Patrimonio dell’ Umanità, prova degli scambi culturali fra Italia

L’irredentismo ante litteram di Carlo Cattaneo

L’irredentismo ante litteram di Carlo Cattaneo »

Nel febbraio del 1877 a Napoli si svolsero i funerali del Senatore del Regno Paolo Emilio Imbriani, una delle figure più importanti del

I rapporti tra d’Annunzio e la Santa Sede

I rapporti tra d’Annunzio e la Santa Sede »

Lettera alla rubrica “Segnalazioni” del quotidiano “Il Piccolo” di Trieste 

 

Delle intemperanze compiute da arditi e legionari del seguito di Gabriele d’Annunzio

Fiume, un secolo fa: d’Annunzio e la Carta del Carnaro

Fiume, un secolo fa: d’Annunzio e la Carta del Carnaro »

Si è trattato di un convegno di studi all’insegna dell’interdisciplinarietà e dell’approccio da prospettive e studi diversificati: «IL LUNGO NOVECENTO La questione adriatica

Coordinamento Adriatico affronta il centenario dell’impresa dannunziana

Coordinamento Adriatico affronta il centenario dell’impresa dannunziana »

L’Associazione Coordinamento Adriatico APS organizza, con il contributo della Legge 72/2001 e successive modifiche e con il patrocinio del Comune di Gorizia, il

FederEsuli a colloquio con il Ministro Moavero

FederEsuli a colloquio con il Ministro Moavero »

Un incontro cordiale e costruttivo” è con queste parole che Antonio Ballarin, Presidente della Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati

Coordinamento Adriatico a èStoria 2019

Coordinamento Adriatico a èStoria 2019 »

Anche quest’anno il comitato provinciale di Gorizia e la sede nazionale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, in collaborazione con l’associazione Coordinamento Adriatico,

Croazia, sopravvivere al turismo

Croazia, sopravvivere al turismo »

Da sempre considerato come un’importante risorsa economica, oggi il turismo di massa rischia di creare gravi squilibri. Per farne fronte in Croazia qualcuno