Adesione UE: Montenegro/Serbia, avanti con le riforme

Scritto da ANSAmed, 14/04/11
BRUXELLES – Se Serbia e Montenegro proseguiranno il ritmo attuale delle riforme, sono in grado di ottenere ad ottobre il via libera dalla Commissione europea per avanzare nel processo di adesione all’Ue. È quanto emerge dall’intervento del presidente della Commissione europea, Jose’ Manuel Barroso, alla riunione parlamentare congiunta Ue-Balcani, a Bruxelles. Barroso, che la settimana scorsa è stato in visita in Croazia, Bosnia, Montenegro e Macedonia, ha annunciato che andrà in Serbia, Kosovo e Albania a metà maggio. «Sono andato in questi paesi – ha detto Barroso – con un messaggio: li vediamo come parte dell’Europa. Ma per diventare membri dell’Unione europea c’è una strada da percorrere e del lavoro da fare. Siamo al punto – ha aggiunto il presidente della Commissione Ue – in cui la Croazia si trova nella fase finale dei negoziati e il Montenegro e la Serbia sono nella posizione di passare agli stadi successivi se mantengono la strada delle riforme fino ad ottobre». Ad ottobre infatti è prevista la valutazione di Bruxelles sui candidati all’allargamento: sarà allora che la Commissione europea potrebbe dare luce verde all’avvio dei negoziati per Belgrado e soprattutto per Podgorica, che ha già ottenuto l’anno scorso lo status di paese candidato all’adesione. Tra le sfide della regione secondo Barroso c’è poi l’avanzamento del dialogo Pristina-Belgrado e la necessità di progressi sul fronte dello Stato di diritto e della libertà di espressione.