Croazia, PIL: + 0,8% nel secondo trimestre 2011

Scritto da ANSAmed, 20/09/11
ZAGABRIA – Il Pil della Croazia è cresciuto nel secondo trimestre di quest’anno dello 0,8 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, indicando così i primi segnali della ripresa dell’economia croata. Lo ha riferito oggi l’Ufficio per la statistica nazionale croato (Dzs). Con l’eccezione di una lieve flessione in positivo nel terzo trimestre del 2010, di appena 0,3 per cento, il Pil croato ha mostrato dal 2009 fino ad ora constanti contrazioni in negativo, registrando a livello annuo, nel 2009 un -6 per cento, e nel 2010 un -1.2 per cento. Secondo il governo i dati resi noti oggi indicano che il Paese sta uscendo dalla recessione. Gli analisti economici sono invece più cauti indicando che il rialzo dello 0,8 per cento tra aprile e giungo è dovuto alla crescita dei consumi e delle spese pubbliche, e non a una ripresa della produzione industriale, degli investimenti o delle esportazioni. Intanto proprio oggi il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha rivisto in giù la stima della crescita della Croazia nel 2011, dal 1,3 per cento previsto alcuni mesi fa allo 0,8 per cento a livello annuo, mantenendo la previsione per il 2012 a un +1,8 per cento.