Croazia, UE: difficile la fase finale negoziati adesione

Scritto da ANSAmed, 19/05/11
BRUXELLES – Si prospetta difficile l’ultima fase dei negoziati di adesione all’Unione europea della Croazia, che Zagabria vorrebbe concludere entro giugno, ma che rischia di slittare. Secondo fonti di Bruxelles, diversi paesi non sono ancora convinti a dare il via libera conclusivo, in particolare si parla di Gran Bretagna, Olanda, Danimarca e Svezia, ma anche Germania. Tutti sono favorevoli all’ingresso della Croazia nell’Ue, ma legano questo obiettivo ad alcune condizioni, come la lotta alla corruzione e la piena collaborazione con il Tribunale penale internazionale della ex Jugoslavia (Tpi), pur riconoscendo i progressi fatti. «Il commissario europeo all’Allargamento, Stefan Fule, ha fatto oggi il punto della situazione – ha spiegato Natasha Butler, portavoce di Fule – alla riunione degli ambasciatori degli Stati membri dell’Ue, in vista della cena del Consiglio Affari generali, che tratterà la questione, prevista lunedì prossimo a Bruxelles». La valutazione del rapporto finale trasmesso da Zagabria sui capitoli negoziali di giustizia e concorrenza «è ancora al vaglio della Commissione» ha precisato la portavoce. «Ci vuole ancora tempo – ha spiegato Butler – e ci sono ancora elementi necessari da chiarire che arriveranno a breve» da Zagabria. «Ci sono ancora argomenti da trattare, – ha concluso – ma siamo chiaramente nella fase finale dei negoziati». In ballo ci sono i tempi dell’adesione: se i negoziati si concludessero entro l’anno, la Croazia potrebbe entrare nell’Ue nel 2013.