I presidenti incontrano la CNI

Scritto da «La Voce del Popolo», 03/09/11
FIUME – “Italia e Croazia insieme in Europa”, un titolo che indica lo spirito con il quale nasce lo storico incontro di Pola con i presidenti della Repubblica di Croazia, Ivo Josipovi?, della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano. Un incontro che coinvolge gli appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana, gli esuli, ma anche tutti i cittadini di Pola, dell’Istria, di Fiume, del Quarnero e delle altre aree dell’insediamento storico della nostra etnia per segnare una nuova tappa del percorso iniziato il 13 luglio scorso a Trieste, per calare quello che viene comunemente definito “lo spirito di Trieste” nella dimensione bilaterale italo-croata con la complicità delle mura di quell’Arena che è un simbolo già da sé.
E sì, perché il 2011 è un anno in cui gli anniversari di certo non mancano: 150.esimo dell’Unità d’Italia, 20.esimo della statualità della Repubblica di Croazia, 20.esimo della fondazione dell’Unione Italiana, associazione degli Italiani di Croazia e Slovenia impostata sui principi della democrazia e della pluralità di pensiero, conclusione dei negoziati di adesione della Croazia all’Unione europea e definizione della possibile data di ingresso nella comune casa europea a pieno titolo, ovvero come Stato membro dell’UE.
Ma oggi a Pola tra i motivi che faranno ricordare questo 2011 s’iscrive uno ulteriore: la prima occasione in assoluto che i presidenti croato e italiano assieme si rivolgono agli Italiani, ma non solo: a tutti coloro che hanno a cuore i valori della convivenza, della tolleranza, della multiculturalità insiti in questo territorio. L’attesa è grande, ovviamente, l’aupicio è quello di scrivere assieme una pagina di un futuro nel quale il passato non sarà dimenticato, ma superato. Una pagina in cui sarà sottolineata l’amicizia di due Paesi che tanto hanno in comune e per i quali le minoranze sono un valore aggiunto. L’invito è, pertanto, quello di venire a Pola, all’Arena dove i presidenti, eseguiti gli inni, si rivolgeranno con una dichiarazione congiunta. Il concerto inizia alle 20, l’accesso è alle 19.30. L’ingresso è libero.