Slovenia, senza un governo in mezzo alla crisi

Scritto da Presseurop, 21/09/11
«Ci rivediamo alle elezioni anticipate»: sulla prima pagina di «Dnevnik» il primo ministro uscente Borut Pahor saluta i fotografi poco dopo la caduta del suo governo di centro sinistra, il 20 settembre. L’esecutivo di minoranza guidato dal leader socialdemocratico non ha infatti ottenuto la fiducia in parlamento, spiega il quotidiano. Il presidente Danilo Turk ha lasciato precipitosamente New York, dove partecipava all’Assemblea generale delle Nazioni unite, per risolvere «una crisi politica che si è aggravata sensibilmente». Secondo «Dnevnik» Turk ha ora sette giorni di tempo per proporre un nuovo primo ministro al parlamento, e intanto il paese resta senza un governo «nel bel mezzo di una crisi finanziaria ed economica globale». Se i politici non riusciranno a mettersi d’accordo si terranno elezioni anticipate tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012.