Così d’Annunzio distrusse il porto “inespugnabile”

Così d’Annunzio distrusse il porto “inespugnabile” »

Ci vuole fegato per essere un avvoltoio. Il fegato, di certo, non mancava a Gabriele d’Annunzio e neanche la rapacità dell’avvoltoio. Si capisce

In Croazia c’è chi ancora infanga le foibe istriane

In Croazia c’è chi ancora infanga le foibe istriane »

Pubblico numeroso al Museo archeologico dell’Istria a Pola per la presentazione del libro “Fojbe, mit i stvarnost” ossia “Le foibe, mito e realtà”

“La mia casa altrove”, una storia che comincia con l’Esodo

“La mia casa altrove”, una storia che comincia con l’Esodo »

Non è vero che il tempo scorre uguale per tutti. Quando lo spazio, individuale o collettivo (e ancor più se abbinati), cambia in

La primavera di Zagabria

La primavera di Zagabria »

Si è parlato poco della cosiddetta Primavera croata (Hrvatsko prolje?e) un movimento studentesco di piazza che esplose nel 1971 a Zagabria e che

Pier Paolo Pasolini ricorda il fratello ucciso dai partigiani comunisti a Porzus

Pier Paolo Pasolini ricorda il fratello ucciso dai partigiani comunisti a Porzus »

1944. Mentre Pier Paolo fa la Resistenza «con le armi della poesia», suo fratello Guido, di tre anni più giovane, si unisce ai

Il lago, ritorno nei Balcani in pace e in guerra

Il lago, ritorno nei Balcani in pace e in guerra »

Nel suo libro “Il lago” Kapka Kassabova ci porta sulle rive dei laghi di Ocrida e Prespa – dove ha le sue radici

Cittadini del mondo, figli di un doppio esodo

Cittadini del mondo, figli di un doppio esodo »

È piccolo, e al tempo stesso infinito, il mondo di chi si trova scaraventato in un ignoto Altrove. Ne fanno ugualmente parte la

“Tracce d’esilio” di Giuliana Pesca, Serena Domenici e Giovanni Ruggiero

“Tracce d’esilio” di Giuliana Pesca, Serena Domenici e Giovanni Ruggiero »

Recentemente è uscito il testo TRACCE D’ESILIO sul Centro Raccolta Profughi di Laterina negli anni 1948-1963, redatto a sei mani da colleghi che hanno condotto